Home » Il BLUE MONDAY è una bufala, ma…

Il BLUE MONDAY è una bufala, ma…

Oggi è il terzo lunedì del mese di Gennaio, ovvero il famosoBlue Monday”, traducibile con “il giorno più triste dell’anno”. Fa freddo, siamo lontani dalle prossime feste e abbiamo già rinunciato a molti buoni propositi dell’anno nuovo. Quindi, secondo lo psicologo Cliff Arnall, esponente del Centre for Lifelong Learning dell’Università di Cardiff, oggi è il giorno maggiormente caratterizzato da tristezza e negatività.

Fortunatamente per noi, il dottor Cliff si è inventato tutto nel 2005 per promuovere una campagna pubblicitaria della compagnia di viaggi Sky Travel. Lo scopo era quello di convincere le persone a combattere la depressione prenotando una bella vacanza. Il vero obiettivo aziendale, però, era quello di combattere il calo di prenotazioni tipico del periodo post-natalizio.

Buone notizie, quindi!

Resta il fatto che questo periodo può portare un po’ di malinconia e gli anglosassoni parlano di “Winter Blues” per indicare l’abbassamento del tono dell’umore che si verifica in inverno.

In psichiatria si parla di “Disturbo Affettivo Stagionale” (SAD) o, nell’ultima versione del manuale diagnostico, di “Disturbo Depressivo Maggiore ricorrente con andamento stagionale”.

Si tratta di un abbassamento significativo del tono dell’umore che ha inizio durante la stagione autunnale e raggiunge il massimo dell’intensità durante quella invernale. Tendenzialmente si risolve, parzialmente o totalmente, all’inizio della primavera.

Esiste anche una “forma estiva” del disturbo affettivo stagionale con inizio nella stagione primaverile, il culmine nell’estate e la remissione all’inizio della stagione autunnale.

Alla base del disturbo sembra esserci un abbassamento dei livelli di serotonina, il neurotrasmettitore responsabile della stabilizzazione dell’umore, ed un aumento dei livelli di melatonina, l’ormone che regola il nostro ritmo sonno-veglia. Inoltre, la scarsa esposizione alla luce del sole provoca una minore produzione di vitamina D, la quale sembra essere associata a sintomi depressivi clinicamente significativi. 

E allora, come combattere la tristezza stagionale?

  • Programmate attività piacevoli per innalzare i livelli di serotonina

  • Trascorrete tempo all’aperto per esporvi alla luce solare ed incrementare la produzione di vitamina D

  • Praticate attività fisica per migliorare il vostro benessere psicofisico, regolarizzare il sonno e produrre endorfine

 

Dott.ssa Chiara Bosia

Psicologa Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

Torino

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione per personalizzare l'esperienza di navigazione. Se prosegui la navigazione accetto il loro utilizzo. Accetta Approfondisci